Edil D'Arco – "La nostra esperienza al vostro servizio"
Edil D'Arco – "La nostra esperienza al vostro servizio"

Per un buon lavoro ci vuole un buon pennello!

Condividi se ti è piaciuto! :)

pennelli vernice

Qual è il miglior pennello per verniciare? – La Top 5 del 2022

In un nostro recente articolo, abbiamo creato una guida veloce alla scelta del pennello più adatto al lavoro che state per eseguire. Vi consigliamo di leggerla prima di procedere all’acquisto, vi renderete conto che un pennello che alla vista sempre giusto per la pitturazione che state per eseguire, può rivelarsi invece completamente inadatto, rischiando di compromettere la verniciatura.

Parametri da valutare per acquistare un pennello per verniciatura

Prima di vedere la classifica dei pennelli top 5 del 2022, riepiloghiamo brevemente quali sono i fattori determinanti nella scelta del miglior pennello per pitturare.

  • SUPERFICE: il tipo e la dimensione della superficie da trattare, sono il primo punto da valutare per scegliere il pennello giusto. Se ho ampie superfici lisce, come ad esempio grandi pareti, soffitti o facciate, mi orienterò vero l’acquisto di un buon rullo o di una pennellessa;
  • VERNICE: altro fattore importante è il tipo di vernice che andremo ad utilizzare, poiché le setole dei pennelli non sono tutte uguali. Se il lavoro richiede un tipo di pittura abbinato a solventi chimici molto aggressivi, dovremo acquistare un pennello con setole sintetiche adatti a sverniciare o a decapare. Le setole naturali, offrono una maggior precisione e un miglior assorbimento/rilascio del colore, ma si deteriorano più facilmente;
  • IMPUGNATURA: un altro elemento molto importante, e spesso sottovalutato, è il manico o impugnatura, del pennello. Deve essere resistente, maneggevole ed ergonomico. I lavori di pitturazione, solitamente, sono lavori lunghi e con gesti ripetuti. Immaginate di dover stare ore e ore ad impugnare un pennello scomodo, pesante, con un’impugnatura che vi crea dolori alle mani, non sarebbe possibile eseguire un buon lavoro.

La classifica dei migliori pennelli per verniciatura

Non perdiamo altro tempo e sveliamo quali secondo noi, in base alla nostra esperienza sul campo, il loro utilizzo nella quotidianità e le recensioni dei nostri clienti, sono i migliori pennelli di cui consigliamo fortemente l’acquisto.

Consiglio furbo prima di acquistare: se non lo hai già fatto, consigliamo ai nostri clienti interessati ad acquistare di attivare Amazon Prime, per avere i massimi privilegi, come la consegna gratis e in 1 giorno, accesso in anteprima alle offerte lampo, resi e rimborsi agevolati e Prime Video per avere film e serie tv incluse. Tutto questo gratis per 30 giorni poi sei libero di disdire, ma siamo sicuri che non potrai farne a meno.

1. Cinghiale Pennellessa con Plafonetta Antigoccia

Questa pennellessa della ditta Cinghiale, è senza dubbio tra i prodotti migliori che si trovano in rete e nei negozi del settore. Racchiude in un unico pennello diverse caratteristiche interessanti, che si sono poi dimostrate vincenti sul campo. In primis è dotato di una plafonetta antigoccia, con questo semplice ma importante elemento, non c’è il rischio che le gocce di pittura cadano a terra, perché verranno raccolte dall’antigoccia. Le setole sono resistenti e di ottima qualità (naturali + sintetiche), garantiscono un risultato pulito ed omogeneo. Interessante anche la combo con la pennellessa della serie Diamante.

  • Marchio: Cinghiale
  • Peso: 290 gr
  • Dimensioni 50×150
  • Risultati eccellenti con tutti i tipi di idropittura e quarzi
PRO
  • Pratico: è un pennello facile da utilizzare, anche da chi è alle prime armi, si adatta a molteplici impieghi;
  • Antigoccia: grazie alla plafonetta integrata sul pennello, non ci sarà il rischio di gocce e sbavature;
  • Qualità/Prezzo: è un prodotto di alta qualità che riesce a garantire risultati sorprendenti su quasi ogni tipo di superficie;
CONTRO
  • Pitture dense: in rari casi, in cui è stata utilizzata una pittura molto densa, qualche setola è saltata ;

2. Pennello da imbianchino – Con setole naturali

Il secondo pennello che vi consigliamo è prodotto dalla Gardentools, è un modello dal design essenziale, ma non per questo meno funzionale ed efficiente. Oltre alla buona qualità dei materiali di fabbricazione, è dotato anche di staffa in plastica estraibile, per appenderlo al secchio. Le setole di origine naturale garantiscono un lavoro preciso e senza sbavature. Infine, il manico in faggio è estraibile, per poterne montare uno più lungo e raggiungere le superfici più alte senza l’impiego di scale. É disponibile in diverse misure.

  • Marchio: Gardentools
  • Peso: 280 gr
  • Dimensioni: 50×150 (disponibile in diverse misure)
  • Setole naturali
PRO
  • Design: costruito con materiali di qualità, è spartano, rigido e pratico;
  • Efficienza: facile da utilizzare, consigliato a professionisti e hobbisti;
  • Setole: setole naturali, garantiscono un risultato pulito e senza sbavature;
  • Manico: in faggio, può essere sostituito con uno più lungo;
CONTRO
  • Setole naturali: per loro natura, sono da evitare con solventi aggressivi, sverniciatori, e vernici estremamente dense;

3. Kit 4 pennelli – Ottimo rapporto qualità/prezzo

kit 4 pennelli da imbianchino

Questo kit da 4 pennelli (20,30,50,60 mm) per verniciature, smalti e primer, della Schuller Eh’klar è molto utilizzato negli amanti del bricolage e del fai da te, ma data la buona progettazione e la qualità dei materiali, sempre più spesso vediamo professionisti del settore inserirli nel loro parco pennelli. Le setole sono in misto seta di cina/poliestere conica, quindi uniscono le qualità delle setole naturali alla resistenza delle setole sintetiche. Il manico rigido permette anche ai principianti di avere un ottimo controllo, inoltre essendo in plastica non teme scheggiature da caduta, e non assorbe vernice e solventi.

PRO
  • Versatile: essendo composto da 4 pennelli di misure differenti, si adatta a molteplici impieghi;
  • Qualità/prezzo: 4 pennelli di qualità ad un prezzo competitivo ;
  • Misure: con le 4 differenti misure possono essere impiegati su diverse superfici;
CONTRO
  • Durata: se adoperati in maniera intensiva e con scarsa manutenzione/pulizia post lavoro, le setole tendono a rovinarsi, dato che sono presenti setole naturali;

4. Cinghiale pennello per radiatori

Se il lavoro richiesto è di riverniciare un radiatore del riscaldamento, pitturare tubi o piccoli anfratti, la miglior soluzione ricade su un pennello per radiatori. Quello che vi consigliamo, e che utilizziamo anche noi, è della ditta Cinghiale, i più richiesti sono nelle misure 40 e 50, si adattano bene sia a dare una bella riverniciata ai nostri radiatori, sia per raggiungere gli angoli e tutte le superfici più nascoste. Particolarmente indicati con smalti ed idropitture hanno un lungo manico in legno che ne assicura precisione e maneggevolezza. Setole sintetiche resistenti all’utilizzo con solventi aggressivi.

  • Marchio: Cinghiale
  • Peso: 60 gr
  • Ottimi risultati con smalti e idropitture
PRO
  • Ottimi risultati con smalti e idropitture;
  • Indicato per raggiungere i punti più difficili e gli angoli;
  • Maneggevole e di facile utilizzo, anche per chi è alle prime armi;
CONTRO
  • Non abbiamo segnalazioni rilevanti relative a problemi con questo pennello;

5. Set pennelli economici – Puoi usarli senza paura di rovinarli

set pennelli professionali imbianchino

Chiudiamo la classifica con questo articolo della Kurtzy, sono pennelli economici, quasi “usa e getta”, per tutti quei lavori che richiedono l’impiego di vernici, solventi, colle e altri materiali molto aggressivi, o magari la superficie da trattare è ruvida e rasposa e rovinerà sicuramente le setole. Con questi set della Kurtzy non dovrete porvi il problema, potrete tranquillamente sacrificarne qualcuno visto che i kit (disponibili in varie misure) partono da un minimo di 12 ad un massimo di 72 pezzi a confezione! Attenzione però, non è affatto un prodotto scadente, anzi! Hanno un’impugnatura comoda ed ergonomica in legno di pioppo, le setole sintetiche sono adatte all’utilizzo con primer, lucidi, vernici, colle, acrilico, etc etc.

PRO
  • Pura convenienza, tanti pennelli neanche tanto a scanso della qualità;
  • Ideali per le applicazioni che richiedono di sacrificare il pennello (colle, solventi, vernici, etc);
  • Maneggevole, adatto anche a chi è alle prime armi;
CONTRO
  • La qualità non è alta, ma non si possono avere pretese, questo è un prodotto destinato ad un certo tipo di utilizzo;

Consigli finali – Accessori per pitturazioni

Concludiamo dandovi degli ultimi consigli per gli acquisti se vi state accingendo a tinteggiare la vostra camera, un mobile, una panca o qualsiasi altra cosa…un lavoro ben eseguito non si riduce solo ad un pennello ed un secchio di pittura. Intorno al mondo delle pitturazioni, c’è un universo di utensili ed attrezzature molto spesso propedeutici per avere un ottimo risultato finale. Affronteremo l’argomento nello specifico in un altro articolo, ma vi salutiamo segnalandovi quelli più comuni, utilizzati, che sono sempre presenti in ogni cantiere.

telo copritutto da pittore

Telo copritutto: indispensabili per coprire divani, mobili, scrivanie e quant’altro, durante i lavori di tinteggiatura, vi segnaliamo le più vendute.

carta vetrata

Carta vetrata e carta gommata: la carta gommata è la soluzione ideale per coprire cornici, battiscopa, angoli e quant’altro durante la pitturazione, la carta vetrata viene utilizzata per affinare le superfici e prepararle allo stucco o alla vernice.

acqua ragia

Solventi: se utilizzare pittura all’acqua vi basterà risciacquare accuratamente con acqua di rubinetto, ma quando vengono usati determinati tipi di oli o vernici, le setole andranno sempre trattate con solventi, come l’acqua raggia.

Per un buon lavoro ci vuole un buon pennello! ultima modifica: 2022-01-26T17:56:03+01:00 da bossuccio

Condividi se ti è piaciuto! :)