Edil D'Arco – "La nostra esperienza al vostro servizio"
Edil D'Arco – "La nostra esperienza al vostro servizio"

Tutti i bonus casa 2022 – Proroghe e novità

Condividi se ti è piaciuto! :)

progetto bonus casa 2022

Legge di Bilancio: arrivano numerose proroghe e vengono introdotti nuovi Bonus casa 2022

locandina bonus casa 2022

In questa guida vi spieghiamo in modo chiaro e semplice cosa prevede la nuova Legge di Bilancio in merito ai Bonus casa 2022: quali sono stati prorogati, le novità introdotte e cosa cambia rispetto agli scorsi anni.

Bonus casa 2022: ecco quali sono stati confermati e prorogati

Con la Legge di Bilancio 2022 il Governo ha prorogato quasi tutte le agevolazioni relative ai Bonus casa, si tratta di specifici Bonus edilizi che mirano a incentivare la transizione green con interventi ad alto efficientamento energetico e non solo. Previste anche detrazioni fiscali che puntano a garantire l’acquisto e la ristrutturazione edilizia degli immobili abitativi.

1. SUPERBONUS 110%

Il Superbonus 110% dal 1 gennaio 2022 continua ad essere applicato ai lavori di efficientamento energetico, all’installazione impianti fotovoltaici, nonché alle strutture per ricarica di veicoli elettrici o alla realizzazione del cappotto termico.

  • Confermata la proroga fino al 2023 per condomini e IACP (Istituti Autonomi Case Popolari). Per i condomini l’agevolazione continua anche nei due anni successivi ma si riduce al 70% nel 2024 e al 65% nel 2025.
  • Garantito per tutto il 2022 il Superbonus sulle case unifamiliari a patto che vi sia uno stato di avanzamento lavori del 30% a 30 giugno 2022.
  • Prorogato il Superbonus per gli impianti fotovoltaici e introdotta un’agevolazione per le opere di abbattimento delle barriere architettoniche. Vengono ricomprese le spese delle nuove asseverazioni nel perimetro dei vari bonus edilizi e previsto che il decreto antifrode non trovi applicazione per gli interventi in edilizia libera sotto i 10.000 euro.
  • I benefici del Superbonus diventano accessibili anche per le abitazioni collegate al teleriscaldamento.
  • Prorogato fino al 2025 il Superbonus 110% per gli interventi nei Comuni colpiti da eventi sismici.

Per approfondire: visita il sito dell’Agenzia delle Entrate

2. Ecobonus: Bonus Infissi, Bonus caldaia, Bonus Tende

Nella Manovra 2022 è stato rafforzato l’Ecobonus e riconfermato in Legge di Bilancio fino al 2024. Si tratta di una misura volta a garantire, come da indicazioni del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza), l’efficienza energetica degli edifici. Nello specifico, l’Ecobonus prevede una detrazione dal 50% al 65% per gli interventi di efficientamento energetico che non rientrano nel Superbonus 110. Tra gli interventi che è possibile considerare nelle agevolazioni dell’Ecobonus 2022 vi sono alcuni cosiddetti “bonus” specifici per determinati interventi. I più allettanti sono:

  • bonus tende da sole: una detrazione d’imposta pari al 50% delle spese sostenute (detrazione IRPEF o sconto in fattura con un tetto massimo di 60.000 euro) per l’acquisto e la posa in opera di tende da sole, schermature solari o chiusure tecniche mobili oscuranti;
  • bonus infissi: acquisto o sostituzione con nuovi infissi performanti in termini di dispersione freddo/caldo;
  • bonus caldaia: sostituzione della vecchia caldaia con una più efficiente che garantisca un risparmio energetico;

Questi tre bonus, rientrano insieme a tutti gli altri nella procedura di richiesta e nei parametri fissati dall’Ecobonus nel 2022.

3. Sismabonus

Prorogato e potenziato dal Governo anche il Sismabonus. Consiste in una detrazione fiscale per chi decide fare lavori per la messa in sicurezza degli edifici. Prevede un’agevolazione con aliquote variabili a seconda della zona sismica in cui è collocato un edificio e della tipologia d’immobile. Per quelli unifamiliari, lo sconto va dal 50 al 70%. Invece per i condomini va dal 75 all’85%.

Per approfondire: per tutti i dettagli puoi consultare la documentazione dell’Agenzia delle Entrate

4. Bonus Ristrutturazione: Bonus Facciate e Bonus Condizionatori

Tra i Bonus Casa 2022 prorogato anche il Bonus Sisma in cui rientrano gli interessanti Bonus Facciate e Bonus Condizionatori. Tale bonus consiste in una detrazione IRPEF del 50% delle spese sostenute con un tetto massimo di 96.000 euro ad unità immobiliare. Con il Decreto Rilancio è stata introdotta la possibilità di optare per due soluzioni alternative alla detrazione IRPEF:

  • Cessione del credito
  • Sconto in fattura

Il Bonus Ristrutturazione è stato riconfermato fino al 2024. Riconfermato anche il bonus facciate che viene prorogato, ma la percentuale scende dal 90 al 60%.

Per approfondire: visita il sito dell’Agenzia delle Entrate completo di istruzioni, documentazione e normative

5. Bonus Mobili ed Elettrodomestici

Confermato anche il Bonus mobili 2022, ovvero la detrazione del 50% sull’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe A (A+ per i forni e lavasciuga). Per essere valido tale Bonus casa deve essere utilizzato per arredare immobili oggetto di lavori di ristrutturazione. Con la Legge di Bilancio l’importo di questo bonus sale da 5.000 a 10.000 euro per il 2022, mentre per due anni successivi viene confermato con un massimale di 5.000 euro.

Per approfondire: visita il sito dell’Agenzia delle Entrate e la relativa guida

6. Bonus Verde

Prorogato anche il Bonus Verde, ovvero una detrazione IRPEF del 36% con un tetto massimo di 5.000 euro (non è richiesto l’ISEE) per le spese relative ad interventi di sistemazione di aree verdi: giardini privati e condominiali, balconi, terrazzi, etc. La detrazione è suddivisa in 10 quote annuali su un importo massimo di 5.000 euro. Gli interventi che rientrano nel bonus sono i seguenti:

  • riqualificazione prato e zona verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, recinzioni o pertinenze, realizzazione di pozzi e impianti d’irrigazione;
  • realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili;
  • spese di manutenzione e di progettazione, solo se connesse all’esecuzione dei due tipi di interventi precedentemente citati.

Per approfondire: visita il sito dell’Agenzia delle Entrate

7. Bonus Prima Casa Under 36

Con la Manovra di Bilancio 2022 viene prorogato anche il Bonus prima casa per gli under 36, dedicato a coloro che hanno acquistato o sono intenzionati ad acquistare la prima abitazione nel periodo dal 26 maggio 2021 al 30 giugno 2022. Tale agevolazione prevede esenzioni e importanti sgravi fiscali in favore dei giovani acquirenti. I requisiti per accedere al bonus prima casa under 36 restano i seguenti:

  • non aver compiuto 36 anni di età nell’anno solare in cui viene fatto il rogito;
  • reddito ISEE inferiore ai 40.000 euro annui, l’attestazione deve essere già in possesso del richiedente o comunque essere richiesta in data anteriore alla stipula dell’atto;
  • il richiedente alla data di presentazione della domanda di mutuo, non deve essere proprietario di altri immobili a uso abitativo;

La domanda di accesso al nuovo bonus prima casa under 36 va presentata direttamente in Banca o tramite Intermediario finanziario aderente all’iniziativa a cui si richiede il mutuo, utilizzando l’apposita modulistica scaricabile da qui.

Per approfondire: l’argomento, conoscerne norme e dettagli, puoi consultare il sito dell’Agenzia delle Entrate e quello di Consap.

8. Bonus Risparmio Idrico

Firmato ed approvato dal Ministro della Transizione Ecologica, il Bonus idrico è presenti tra i bonus casa 2022 talvolta chiamato anche “bonus doccia e rubinetti”. Il Bonus idrico è un contributo che prevede fino a 1.000 euro di rimborso (senza limiti di ISEE) sulla spesa sostenuta per interventi di sostituzione dei sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto, o la sostituzione della vecchia rubinetteria al fine di prevenire perdite e sprechi di acqua. Inizialmente la scadenza del Bonus era stata fissata al 31 dicembre 2021 ma di fatto, questa agevolazione non è ancora partita per il ritardo nell’avvio delle domande. È stato dunque prorogato fino al 2024.

Per approfondire: Puoi informarti e presentare la domanda direttamente sul sito del Ministero della Transizione Ecologica o visitare il sito dell’Agenzia delle Entrate

9. Bonus Restauro

Il Bonus restauro resta attivo anche nel 2022. Questa agevolazione consiste in un credito d’imposta pari al 50% delle spese sostenute da persone fisiche negli anni 2021 e 2022 per la manutenzione, protezione e restauro degli immobili d’interesse storico e artistico. È valido fino a un massimo di 100.000 euro ed i beneficiari di questo bonus possono essere esclusivamente persone fisiche. La norma, infatti, esclude tutti gli immobili utilizzati nell’esercizio d’impresa, arte o professione.

Per approfondire: visita il sito della rivista online dell’Agenzia delle Entrate

10. Bonus Acqua Potabile

Presente anche il bonus acqua potabile, tale agevolazione permette di ottenere un rimborso fino a 500 euro per le spese sostenute per la razionalizzazione del consumo di acqua potabile. Consiste in un credito di imposta pari al 50% della spesa per l’acquisto e l’installazione di sistemi filtraggio, mineralizzazione, raffreddamento o addizione di anidride carbonica.

Per approfondire: visita il sito dell’Agenzia delle Entrate, completo di istruzioni, normative e dettagli tecnici

Bonus casa 2022: i nuovi bonus introdotti

Con la Legge di Bilancio sono stati stanziati molti fondi in numerosi settori legati al comparto familiare ed abitativo, ma dovranno prima essere trasformati in appositi decreti dai Ministeri di competenza prima di diventare bonus casa fruibili. Intano qualche novità c’è stata, e la Legge di Bilancio ha introdotto due interessanti Bonus Casa per il 2022:

  • Bonus Barriere Architettoniche: consiste in una detrazione del 75% per l’abbattimento delle barriere architettoniche nelle abitazioni per tutto il prossimo anno. Il bonus si divide in 5 quote annuali con un tetto massimo di spesa di 50.000 euro per gli edifici unifamiliari. Il tetto scende a 40.000 euro per le unità immobiliari condominiali che abbiano fino a 8 appartamenti. Scende invece a 30.000 euro per quelle superiori a otto appartamenti. Il bonus spetta anche per gli impianti di automazione, ad esempio gli ascensori, comprese le spese di smaltimento dei vecchi impianti.
  • Bonus Affitto Giovani: altra novità presente nella Legge di Bilancio, è il bonus affitto per i giovani di età compresa fra i 20 e i 31 anni non compiuti, con un reddito complessivo non superiore a 15.493,71 euro. É rivolto ai giovani che stipulano un contratto di locazione sia per l’intera unità immobiliare, sia per una porzione di essa (ad esempio una sola stanza) da destinare a propria abitazione principale, a condizione che la casa sia diversa dall’abitazione dei genitori o di eventuali tutori legali. Il bonus prevede per i primi quattro anni, una detrazione dall’imposta lorda pari al 20% dell’ammontare del canone di locazione entro il limite massimo di 2.000 euro.

Bonus casa 2022: gli eliminati

Alla scadenza del 31 dicembre 2021 non tutte le agevolazioni sono state prorogate, dalla Legge di Bilancio 2022 sono state esclusi il bonus affitto ed il bonus affitto Covid19.

Tutti i bonus casa 2022 – Proroghe e novità ultima modifica: 2022-02-08T11:55:11+01:00 da bossuccio

Condividi se ti è piaciuto! :)